Crescono le imprese delle case in legno Made in Italy

con Nessun commento

Si costruiscono sempre più case di legno nel nostro paese. Si tratta di un trend che identifica l’interesse manifestato da parte degli italiani nei confronti di tali strutture abitative, che sono ecologiche, sostenibili ed efficienti. L’Italia è il quarto paese in Europa per le case in legno, nel solo 2015 sono state costruite oltre 3400 abitazioni di questo tipo, l’89% delle quali sono entrate nella categoria residenziale.

Le case in legno piacciono agli italiani, sempre di più, almeno secondo i dati contenuti nella seconda edizione del Rapporto Case ed Edifici in Legno relativo al 2015, condotta dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi per conto di Assolegno. Da questo studio è emerso che, nel 2015, il 7% dei permessi di costruzione richiesti alle amministrazioni riguardavano le case in legno. Quindi ogni 14 case c’è stata la richiesta di una casa in legno, in termini economici si tratta di un valore totale, includendo sia gli edifici residenziali che quelli non, di quasi 700 milioni di euro.

 

 

Una situazione del genere fa presagire ampi margini di crescita per quelle imprese che operano nel settore delle case in legno. Un trend tra l’altro in controtendenza con la controparte, il settore delle imprese edili tradizionali che lavorano con il “mattone”. Queste ultime, nello stesso periodo di riferimento preso in analisi dal report del Centro Studi Federlegno, hanno fatto registrare un calo degli investimenti del 6,8% rispetto all’anno precedente, il 2014.

Le imprese che in Italia hanno fatto i fatturati più alti sono state quelle del Trentino Alto Adige (46% del totale), seguite da quelle della Lombardia (21%). In termini di domanda invece – le regioni dove maggiormente sono diffuse le abitazioni in legno – troviamo al primo posto la Lombardia (20%), seguita dal Veneto (18%) e Emilia Romagna (15%), in quarta posizione troviamo il Trentino Alto Adige (13%).

Ma quali sono i reali vantaggi di una casa in legno?

  • Eco-sostenibilità, il legno è il materiale “green” per antonomasia. E’ biodegradabile e può essere reperito da imprese che operano nel pieno rispetto delle foreste, attraverso i sistemi di certificazione forestale, come il PEFC;
  • Qualità del materiale, il legno ha infatti caratteristiche che gli conferiscono alti livelli di isolamento termico e acustico. E’ inoltre un eccellente materiale da costruzione, grazie agli elevati livelli di resistenza alla trazione, compressione e flessione;
  • Antisismico, il legno ha una comprovata resistenza alle scosse telluriche, ad esempio in America e Giappone, paesi con intensa attività sismica, molte delle case vengono costruite con questo materiale;

In conclusione, le aspettative sulla crescita delle imprese nel settore delle case in legno in Italia sono molto alte. A dar man forte a questa speranza in Europa c’è il fatto di essere il paese che cresce più rapidamente rispetto alla media. Un’Europa delle case in legno dove abbiamo al primo posto la Germania, seguita da Gran Bretagna, Svezia e poi arriviamo noi, in quarta posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *