Perché le ispezioni obbligatorie delle scaffalature sono importanti

con Nessun commento

Le ispezioni periodiche e programmate sulle scaffalature sono obbligatorie per le imprese. Infatti sia il Testo Unico sulla Sicurezza D.Lgs. 81/2008 che la UNI EN 15635 prevedono un controllo effettuato da personale competente almeno ogni 12 mesi. Questi controlli garantiscono che ci sia una maggiore consapevolezza sull’effettivo “stato di salute” degli impianti di scaffalature, e ciò permette ad un’impresa di poter assicurare ai propri dipendenti, e collaboratori, un ambiente di lavoro più sicuro.

La sicurezza è perciò l’elemento centrale di cui si dovrebbe tener conto quando si ragiona in termini di ispezioni periodiche, perché questa non è solo un obbligo ma rappresenta un grande valore aggiunto per l’azienda.

Per questo motivo investire in sicurezza significa riuscire ad aderire a precisi valori che compongono l’humus da cui può nascere, vigoroso, il successo dell’impresa. Tra gli elementi positivi che tale investimento porta all’interno di un’azienda ci sono:

  • Avere maggiore sicurezza sul posto di lavoro
  • Garantire la continuità operativa
  • Ottenere un risparmio sui costi
  • Rispettare le normative vigenti
  • Aumentare la durata dei tuoi impianti

 

Servizio ispezioni Metalcoop

 

Ma quali sono le procedure e le verifiche che vengono fatte durante il servizio di ispezioni? Ce ne sono diverse, ma quello che di solito viene fatto, e che offriamo noi come Metalcoop sono:

  • La creazione della Mappa del magazzino e delle aree di stoccaggio
  • Le verifiche visive e strumentali su tutta la struttura, con documentazione fotografica che rimane all’impresa
  • La redazione dei documenti con analisi delle criticità e programmazione degli interventi, ove questi siano ritenuti necessari

Queste si basano solitamente su dei parametri di valutazione utili a classificare lo stato, e l’urgenza degli interventi, sui sistemi di stoccaggio. Noi ad esempio, sempre come Metalcoop, utilizziamo i colori e li suddividiamo come segue:

  • Verde: quando non sono superate le deformazioni indicate al par. 9 della EN 15635. Questo livello richiede solo un’attività di manutenzione e non è necessario diminuire la capacità di stoccaggio dell’impianto.
  • Arancio: quando il valore delle deformazioni supera i limiti indicati dalla normativa ma resta comunque inferiore al doppio delle deformazioni in questione.
  • Rosso: quando il valore delle deformazioni supera il doppio dei limiti indicati, o quando si rilevano rotture, piegature o lacerazioni. La spalla viene considerata inutilizzabile fino alla riparazione del danno individuato.

Gli interventi che vengono fatti nella fase successiva alle ispezioni, ovviamente solo nei casi in cui ci sia una reale necessità di intervento e sostituzione di elementi danneggiati o usurati, sono quelli che allungano il ciclo di vita della scaffalatura. Un montante piegato o altro elemento danneggiato sono un rischio per l’incolumità delle persone che ci lavorano e per le merci che vi sono poggiate. Sostituire un elemento danneggiato riduce drasticamente il fattore di rischio presente nella scaffalatura e allunga il suo ciclo di vita.

Una scaffalatura, per il materiale con cui è realizzata, le nostre sono in acciaio di alta qualità, possono durare per molti e molti anni. Quello che è importante, per garantire la loro longevità, è la programmazione della manutenzione e degli interventi. Perciò se hai bisogno di un servizio ispezioni per le tue scaffalature non aspettare ancora, contattaci e approfitta del servizio che Metalcoop mette a tua disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *