Realtà aumentata, il futuro dei dati tra industria ed altri settori

con Nessun commento

Il futuro dell’industria è tecnologico: app economy, stampa 3D, internet delle cose, big data, robotica collaborativa, droni e realtà aumentata. Questi sono solamente alcuni degli ingredienti che compongono la ricetta dell’innovazione targata Industria 4.0 e che di fatto sembra essere la strada da percorrere per tutte quelle imprese che hanno l’obiettivo di crescere la propria efficienza e competitività nei prossimi anni.

Tra tutte queste tecnologie, la realtà aumentata è una di quelle che più suscita un sincero e profondo interesse per coloro che operano nel settore dell’industria, soprattutto perché tale tecnologia potrebbe avere degli impieghi in grado di incrementare parametri fondamentali come produttività ed efficienza.

Realtà aumentata non significa solo andare a caccia di Pokémon nelle strade della propria città, ma si tratta invece di una tecnologia che può essere impiegata in diversi altri settori, dalla medicina alla psicologia, sino all’architettura. Un accordo recentemente raggiunto tra Microsoft e Thyssenkrupp prevede l’utilizzo degli HoloLens, gli occhiali sviluppati da Microsoft, per risolvere guasti e problemi tecnici, più rapidamente e con costi ridotti, grazie alle nuove possibilità di visualizzazione rese possibili dall’augmented reality. In questo caso la tecnologia viene adoperata per coadiuvare l’assistenza, e le riparazioni, degli ascensori installati dal gruppo industriale tedesco,  

Un altro interessante utilizzo della realtà aumentata, al di fuori del comparto industriale, è quello relativo alla formazione, soprattutto in ambito medico e chirurgico, dove gli apparecchi di visualizzazione, schermi oppure occhiali, sono in grado di creare ambienti interattivi all’interno dei quali gli studenti possono esercitarsi su interventi o analisi.Oltre alla formazione, anche la medicina rappresenta un settore in cui l’augmented reality può portare grandi innovazioni, con la possibilità di avere subito disponibili informazioni aggiuntive e live data che assistono il medico durante la fase di cura del paziente.

Tornando al comparto che più ci interessa, e quindi quello industriale, la realtà aumentata pone grosse aspettative, specialmente se inserita in contesto più ampio come quello rappresentato dall’Industria 4.0, in tale scenario l’innovazione portata da questa tecnologia entra a far parte di un insieme di soluzioni oggi più che mai necessarie per far sì che l’industria italiana sia competitiva e all’avanguardia, rispetto soprattutto a quella dei competitors. Un’occasione che non possiamo lasciarci sfuggire.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *